rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Catignano

Nocciano: operaio pestato a sangue e rapinato, arrestati tre giovani

I ragazzi, fra i 19 e 20 anni, sono stati arrestati dai carabinieri di Catignano per aver brutalmente pestato e rapinato del cellulare un operaio a Nocciano. Uno dei tre su Facebook inneggiava ai malviventi di Gomorra

Hanno pestato a sangue un operaio di Nocciano per rubargli lo smartphone, ma a distanza di 10 giorni sono stati individuati ed arrestati dai carabinieri di Catignano. In manette sono finiti tre giovani fra i 19 e 20 anni, due fratelli di Alanno ed un loro amico di Nocciano.

L'episodio è avvenuto l'8 marzo scorso quando la vittima, un 23enne di Nocciano è stato avvicinato nel bar del paese da uno dei tre ragazzi che con una scusa lo ha condotto fuori. Nel frattempo sono arrivati i due fratelli di Alanno ed il gruppo ha iniziato a colpire la vittima con calci e pugni utilizzando anche una chiave inglese. Durante il pestaggio il 23enne è stato derubato anche del cellulare, ed è solo grazie all'intervento di un automobilista che ha iniziato a suonare il clacson il trio si è dato alla fuga. La vittima ha riportato traumi e lesioni con prognosi di 15 giorni.

GIOVANE PESTATO LUNGO LA GOLENA SUD

I tre avrebbero agito per vecchi dissapori avuti con l'operaio. Uno degli arrestati aveva postato su Facebook delle immagini violente della serie Gomorra inneggiando gli autori dei crimini. Durante le perquisizioni sono stati rinvenute le due chiavi inglesi utilizzate per il pestaggio ed un giubbino sporco di sangue.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nocciano: operaio pestato a sangue e rapinato, arrestati tre giovani

IlPescara è in caricamento