menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Neve a Pescara e provincia, Foschi attacca la giunta: "Incapaci, interi quartieri isolati"

Pescara Mi Piace attacca duramente l'amministrazione Alessandrini per la gestione dell'emergenza neve e ghiaccio in città. Secondo Armando Foschi, domenica diversi quartieri collinari sono rimasti isolati ed abbandonati

Attacco da parte di Pescara Mi Piace al sindaco Alessandrini ed alla Giunta, in merito alla gestione dell'emergenza neve e ghiaccio che in queste ore ha interessato la città.

Secondo Armando Foschi, il sindaco ha fallito con il piano neve, lasciando domenica sera interi quartieri collinari isolati, senza mezzi per le strade che gettavano sale per evitare le lastre di ghiaccio e con appena due pattuglie della Municipale.

"Quella caduta stavolta su Pescara è stata appena una spruzzata di quattro fiocchi di neve che pure hanno mandato in tilt la macchina comunale dei soccorsi, nonostante quel Piano neve che il centro-destra ha lasciato in eredita al sindaco Alessandrini, ma che evidentemente nessuno ha letto. La Protezione civile regionale aveva ampiamente preannunciato la nevicata, chiedendo l’adozione di tutte le misure di prevenzione, un appello caduto nel vuoto: già dal tardo pomeriggio di ieri, quando i primi fiocchi hanno iniziato a cadere sulla città, ci saremmo aspettati di vedere in azione i mezzi spargisale del Comune e della Attiva almeno nelle zone collinari, come San Silvestro, o Colli Innamorati, e invece nulla. Il risultato è stato che alle 20 queste stesse zone erano impraticabili:" ha dichiarato Foschi, aggiungendo che a San Silvestro un autobus della Tua è finito di traverso sulla carreggiata bloccando di fatto la strada provinciale dove si era formato un manto di 10 centimetri di neve.

Critiche anche per l'ordinanza di chiusura delle scuole arrivata alle 7 di mattina, che ha spiazzato secondo Foschi molti genitori ed alunni soprattutto pendolari che già erano in viaggio per raggiungere la città.

"Ma la domanda è perché il sindaco non ha assunto una decisione tempestiva già ieri alle 20 visto che la problematica era evidente? Assenza di tempismo, di capacità decisionale, di lungimiranza e inadeguatezza amministrativa sono le risposte. Fortunatamente’emergenza sta rientrando da sé grazie alle mutate condizioni meteorologiche, ma sicuramente il test è stato fallimentare per la giunta Alessandrini, bocciata per l’ennesima volta" ha concluso Foschi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento