Natante a motore in avaria, paura sul litorale nord di Pescara

I bagnini Alessandro Ragno, Antonio Pavone e Srari Mazen, appartenenti alla Lifeguard, hanno prestato assistenza alle tre persone coinvolte, tutte in buone condizioni di salute

Natante a motore in avaria, paura sul litorale nord di Pescara. Il fatto si è verificato nel primo pomeriggio di oggi, intorno alle ore 14:30, nel tratto di mare antistante gli stabilimenti balneari “Delfino Verde” e “Baia Papaya”.

I bagnini Alessandro Ragno, Antonio Pavone e Srari Mazen, appartenenti alla “Lifeguard - Compagnia del Mare”, hanno prestato assistenza alle tre persone coinvolte, che ora sono tutte in buone condizioni di salute, portandole a riva e disincagliando l'imbarcazione.

Secondo quanto ricostruito, a bordo del natante, lungo circa 5 metri, c'erano due coniugi con la loro figlia minorenne: all'improvviso la famiglia ha urtato la barriera frangiflutti, rimanendo bloccata. Sul posto sono intervenuti i mezzi della guardia costiera e della società nazionale di salvamento di Pescara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Carenza di vitamina D: 10 alimenti per integrarla e rafforzare il sistema immunitario

  • L'Abruzzo rimane zona rossa, tutte le regioni restano nell'attuale fascia di appartenenza

Torna su
IlPescara è in caricamento