rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Multa al Questore di Pescara, scoppia il caso

Sta scatenando polemiche e indagini (anche giudiziarie) la questione della presunta multa con rimozione comminata al Questore Passamonti che non risulterebbe pagata. Il Comune intanto vuole vederci chiaro

Una presunta multa non pagata con tanto di rimozione forzata per l'autovettura del Questore Passamonti è al centro di un'indagine avviata dal Comune per appurare se, come risulterebbe dai verbali e documenti della Polizia Municipale, la sanzione non sarebbe stata pagata o comunque non vi sarebbe traccia del pagamento.

IL FATTO Il quotidiano "Il Tempo" nei giorni scorsi ha pubblicato un articolo riguardante proprio questa vicenda, ovvero una multa comminata in data 8 dicembre 2011 all'autovettura del Questore che risultava però in servizio in quelle ore. Dai verbali della Polizia Municipale mancherebbe l'avvenuto pagamento della rimozione nonostante la vettura poi è tornata nelle disponibilità del Questore. Un esposto è stato presentato ai carabinieri per l'accaduto.

L'INDAGINE Il sindaco di Pescara ha avviato un'indagine interna ed ha chiesto una relazione al Comandante Magitti per l'episodio.

"Nei giorni scorsi  è venuta alla luce una vicenda dai contorni ancora tutti da chiarire e che merita attenzione da parte delle Istituzioni, pur con tutte le dovute cautele vista la delicatezza del ‘caso’ che vede coinvolta la nostra Polizia municipale. Nei giorni scorsi il sindaco Albore Mascia in persona ha indirizzato una richiesta verbale al Comandante Maggitti affinchè rimettesse un rapporto sull’accaduto. Il Comandante aveva inizialmente chiesto qualche giorno per approfondire l’episodio, anche perché erano assenti per ferie i tre responsabili dell’Ufficio Verbali del Comando della Polizia municipale. In teoria attendevamo la relazione per la giornata odierna, ma oggi ho ritenuto opportuno inoltrare una formale richiesta scritta di documentazione al comandante" ha detto l'assessore Santilli.

LA REPLICA Il Questore ha dichiarato che quel giorno era stato attivato un nuovo servizio dalla Questura e che si era recato in servizio con la sua auto in via Galilei senza autista, in quanto era giorno di festa. Passamonti spiega al Messaggero di aver visto la sua auto sul carroattrezzi e di aver contattato la Polizia Municipale per chiedere un'auto che lo venisse a prendere, in quanto era rimasto a piedi. Arrivato al Comando. l'auto gli fu restituita subito senza verbali e pagamenti. "Se mi fosse arrivata la multa, l’avrei impugnata dinanzi al Prefetto, pagando nel caso mi fosse stata confermata" spiega il Questore che si dice amareggiato in quanto non avrebbe mai chiesto favori.

CODICI Codici annuncia di voler presentare un esposto in Procura e chiede spiegazioni al comandante Magitti invocando le dimissioni fino a quando non si sarà fatta chiarezza sulla vicenda, per capire se ci sono state disparità di trattamento fra un uomo delle Istituzioni ed i cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multa al Questore di Pescara, scoppia il caso

IlPescara è in caricamento