Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Morto sui binari, riattivata la circolazione sulla linea adriatica

La tragedia di questa mattina a Potenza Picena ha provocato lunghe file sulla direttrice ferroviaria, con ritardi per 22 treni. Ora la situazione è tornata alla normalità

Traffico ferroviario fortemente rallentato oggi, dalle 9:05 alle 12:40, sulla linea adriatica Ancona-Pescara per l'investimento mortale di una persona (probabilmente un suicidio) nei pressi della stazione di Potenza Picena, in provincia di Macerata.

La circolazione, inizialmente sospesa su entrambi i binari per consentire i soccorsi, è poi ripresa alle 10:15 a senso unico alternato su un unico binario. Alle 12:40, terminati i rilievi di rito dell'Autorità giudiziaria, è stato concesso il nulla osta alla riattivazione della circolazione anche sull'altro binario.

DISAGI E RITARDI - Ben 22, in tutto, i convogli che sono stati interessati dai disagi: oltre al treno investitore - Frecciabianca 9810 Bari-Milano ripartito con un ritardo di 230 minuti - quattro Frecce hanno accumulato fino a 90 minuti di ritardo, tre Intercity e sei Regionali fino a 140, sette regionali sono stati limitati nel loro percorso e uno è stato cancellato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto sui binari, riattivata la circolazione sulla linea adriatica

IlPescara è in caricamento