Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

E' morto Gabriele Pomilio, pioniere della pallanuoto pescarese

Aveva 79 anni e soffriva di problemi cardiaci. La triste notizia ha turbato l'intero entourage della Pescara Pallanuoto, in trasferta a Napoli per i campionati italiani Under 20

Gabriele Pomilio ci ha lasciati. In punta di piedi e improvvisamente all'età di 79 anni. Una vita dedicata allo sport e alla comunicazione pubblicitaria. La sua Sisley Pescara vinse di tutto, sia in Italia che in Europa sotto la spinta di campioni del calibro di Estiarte, D'Altrui e di suo figlio Amedeo che porta il nome del capostipite della famiglia, il fondatore delle distillerie Aurum. Tra le prime ad essere state informate del decesso è stata Cristiana Marinelli,figlia di Vincenzo e cognata di Manuel, il campione spagnolo definito il "Maradona della pallanuoto".

Lei è a Santa Maria Capua Vetere con i ragazzi dell'under 20 impegnati nel torneo nazionale, essendo la Presidente della risorta squadra di Pescara. Gabriele Pomilio non aveva smesso di occuparsi delle sue due grandi passioni, continuando a seguire l'attività della Blumm ed organizzando "HaBaWaBa" (Happy Baby Water Ball) che si tiene ogni anno a Lignano Sabbiadoro con la partecipazione di centinaia di bambini in vasca. Suo genero è Roberto Calcaterra, altra leggenda della pallanuoto, sposato con la figlia Franca. Tra i suoi numerosissimi amici vantava uno stretto legame con il compianto Bud Spencer con il quale ha condiviso l'interesse per gli sport natatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Gabriele Pomilio, pioniere della pallanuoto pescarese

IlPescara è in caricamento