menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Flavio Di Pierdomenico

Flavio Di Pierdomenico

Il cordoglio ed il dolore dell'ex sindaco Antonio Di Marco per la morte di Flavio Di Pierdomenico

L'ex presidente della provincia ed ex sindaco di Abbateggio esprime grande cordoglio e dolore per la morte di Flavio Di Pierdomenico, 34enne ex consigliere comunale

Dolore e smarrimento. Così l'ex sindaco di Abbateggio ed ex presidente della provincia di Pescara Antonio Di Marco ha commentato la notizia della morte improvvisa di Flavio Di Pierdomenico, 34enne ex consigliere comunale morto improvvisamente ieri per un malore.

Di Marco lo ricorda come un ragazzo generoso, sorridente e disponibile e molto attento alla vita ed al futuro della comunità di Abbateggio, ricordando che era già stato componente del suo staff in uno dei suoi mandati da sindaco, e successivamente è stato eletto per 9 anni consigliere comunale:

Un giovane abbateggiano, grande lavoratore, con tanta voglia di fare, di metterti in gioco, per te e per tutta la tua famiglia! Con un’attenzione e una cura rivolte anche alla comunità e al paese di Abbateggio, sin da quando svolgesti Servizio Civile in Comune.

Ricordo il tuo orgoglio da amministratore per la realizzazione dell’Ecomuseo del Paleolitico di Valle Giumentina e il tanto impegno affinché il Comune riuscisse a concludere i lavori per gli spogliatoi comunali.
Sei stato l’animatore di molte iniziative culturali e ludiche per il borgo di Abbateggio, come Vice Presidente della Pro loco, come Socio Fondatore della Cooperativa Maggiociondolo, che hai gestito assieme a Mattia e Daniele, e da consigliere comunale, con sacrificio e passione, organizzasti, assieme a Nicolas Gentile, la Prima edizione del “Tolkien Reading day” ad Abbateggio, una giornata dedicata alle opere di Tolkien, l’autore del romanzo “Il Signore degli anelli”.

MORTO PER UN MALORE GIOVANE EX CONSIGLIERE COMUNALE

L'ex presidente della provincia ricorda infine con dispiacere l'ultimo recente incontro, in occasione di un caffè in un bar a San Valentino:

Non da ultimo, e con profondo dispiacere, non posso ricordare l’occasione del nostro recente caffè preso nel bar di Antonio a San Valentino, in cui mi confidasti il tuo proposito di impegnarti nuovamente per la comunità in un futuro appuntamento amministrativo. Te ne sei andato troppo presto.
“Fai buon viaggio e poi, poi riposa se puoi” (Ligabue)
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento