È morto il dottor Cesare Di Carlo, stroncato da un infarto nella sua abitazione di Pescara

Convinto ambientalista, ha dedicato la sua vita al recupero dei giovani tossicodipendenti

È morto all'età di 60 anni il dottor Cesare Di Carlo, stroncato da un infarto nella sua abitazione di Pescara. Lascia la moglie Gilda Di Paolo, ginecologa, e tre figli. Un improvviso malore ieri sera non gli ha lasciato scampo.

Di Carlo si candidò in diverse occasioni alle elezioni comunali. Convinto  ambientalista, era molto attivo a livello sociale facendo sue diverse battaglie fra cui quella a cui ha dedicato più tempo ed energie, ovvero la lotta alla tossicodipendenza recuperando tanti giovani finiti nel tunnel della droga.

Il ricordo degli amici e compagni ecologisti fra cui Edvige Ricci, Giovanni Damiani, Giancarlo Odoardi, Nicola Zimarino, Lia Cucco, Patrizia Di Fulvio, Gianfranco Piselli, Giusi Di Crescenzo, Letizia Ciliberti, Peppe Di Santo:

Vogliamo spendere un po’ del nostro dolore per ricordare che il medico Cesare Di Carlo non è passato nella nostra società coltivando l’ozio. Ha provato a spendere socialmente tutto quanto apprendeva e poteva rendere utile, senza mai risparmiarsi. Altri meglio potranno raccontare della sua professionale e umana lotta contro la tossicodipendenza e contro l’oscurantismo culturale che all'epoca bisognò diradare.

Noi vogliamo solo ricordare che questo impegno, per una società più sana e viva e portatrice di futuro e di solidarietà, volle spenderlo, per alcuni anni, anche nell’impegno politico per il Comune, sostenendo e anche candidandosi per le battaglie verdi. Quelle che hanno consentito a questa città di avere ancora un’area di risulta da poter riempire di alberi vitali e zone pedonali, lottando contro i veleni che fino a non molto tempo fa costituivano i gas aerei circolanti nelle nostre strade. E lo faceva anche da medico, che sapeva come la salute di ognuno è strettamente legata a quella dell’ambiente e, quindi, prendendo posizione pubblica per il suo rispetto.
Grazie Cesare. Grazie

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

Torna su
IlPescara è in caricamento