rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca

Morte Roberto Straccia, nuovo corteo a Pescara il 22 maggio

Venerdì, a partire dalle 10, si terrà un nuovo corteo in memoria dello studente di Moresco trovato morto sul lungomare di Bari tre anni fa. Lo fa sapere l'avvocato Mecchi

L'avvocato Marilena Mecchi, legale della famiglia di Roberto Straccia, fa sapere che venerdì 22 maggio a Pescara, a partire dalle ore 10, si terrà un nuovo corteo in memoria dello studente di Moresco trovato morto sul lungomare di Bari tre anni fa.

La carovana muoverà dall’Università D'Annunzio, dove Roberto studiava, per arrivare fino al vicino tribunale. L'obiettivo è quello di tornare a chiedere giustizia per il povero 24enne, visto che la sua tragica scomparsa è avvenuta, spiega l'avvocato Mecchi, "in circostanze mai del tutto chiarite".

La famiglia Straccia ricorda che la Procura di Campobasso sta svolgendo indagini su alcune violazioni del profilo Facebook di Roberto e sul presunto inquinamento delle prove avvenuto durante le indagini. Si parla di tabulati "riapparsi miracolosamente" e che non erano "mai stati depositati", dal cui esame emerge una telefonata fatta all’utenza di Roberto proprio il giorno della scomparsa (14 dicembre 2011) da parte di una ragazza della provincia di Foggia.

Viene inoltre contestato il modo in cui sono stati conservati i vestiti che Roberto indossava nel momento del ritrovamento del corpo, e si chiede di esaminare la sabbia contenuta in questi indumenti "perchè, qualora essa risultasse non compatibile con il litorale abruzzese, è bene evidente che Roberto sia stato portato altrove".

La famiglia, conclude l'avvocato Mecchi, "non intende arrendersi e andrà avanti. Anche dinanzi alla Corte Europea per far valere i suoi diritti, perchè il caso di Roberto non vuole essere risolto, nonostante i tanti elementi presenti e cose che ancora si potrebbero fare".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Roberto Straccia, nuovo corteo a Pescara il 22 maggio

IlPescara è in caricamento