rotate-mobile
Cronaca Montesilvano / Via Cerrano

Morte Donato Pangiarella: rito abbreviato per l’imputata

Sarà giudicata con il rito abbreviato l'ambulante nigeriana di 33 anni arrestata lo scorso settembre perchè ritenuta responsabile del decesso dell'anziano a Montesilvano

L’ambulante nigeriana di 33 anni arrestata per la morte del pensionato di Spoltore Donato Pangiarella sara’ giudicata con il rito abbreviato.

Il gup di Pescara ha infatti accolto la richiesta di rito abbreviato presentata dal difensore della donna, l’avvocato Matraxia. L’udienza si terra’ il 22 settembre.

Pangiarella, 74 anni, ex dirigente di una squadra di calcio, è stato trovato senza vita il 6 settembre scorso nell’ascensore di un palazzo in via Cerrano a Montesilvano.

Per questa vicenda la nigeriana ha trascorso quasi 6 mesi in carcere con l'accusa di omicidio preterintenzionale. Stando al racconto fornito durante le indagini dalla donna, lei e la vittima si sarebbero incontrati in un supermercato di Montesilvano dove il pensionato si sarebbe offerto di aiutarla a portare in casa le casse d’acqua.

Una volta all’interno dell'appartamento, secondo la versione dell’imputata, l’anziano avrebbe cercato di avere un rapporto con lei che, per difesa, si sarebbe divincolata e l’avrebbe spinto. Del caso si sono occupati i carabinieri di Pescara.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Donato Pangiarella: rito abbreviato per l’imputata

IlPescara è in caricamento