menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morte Caterina Pettinella, rinviata l'udienza: si va verso il patteggiamento?

L'udienza era prevista ieri (26 marzo) nell'ambito del processo a carico di un 30enne di Tocco da Casauria accusato di omicidio stradale e lesioni plurime stradali gravi, con le aggravanti dell'eccesso di velocità e della guida in stato di ebbrezza

Rinviata al 2 luglio l'udienza prevista ieri (26 marzo) nell'ambito del processo a carico di un 30enne di Tocco da Casauria accusato di omicidio stradale e lesioni plurime stradali gravi, con le aggravanti dell'eccesso di velocità e della guida in stato di ebbrezza.

Nella sua macchina viaggiavano Caterina Pettinella, 25 anni, che perse la vita, e 2 giovani coniugi australiani che rimasero gravemente feriti.

L'incidente avvenne a Tocco da Casauria nella notte tra l'11 e il 12 giugno 2018, quando l'imputato finì fuori strada con la sua Giulietta Alfa Romeo, schiantandosi contro un muro.

Alla base del rinvio dell'udienza ci sarebbe il fatto che il difensore dell'imputato avrebbe voluto avanzare richiesta di patteggiamento per il suo assistito, ma il pm Paolo Pompa, titolare del fascicolo, non era presente in aula. Nella prossima udienza si verificherà la possibilità di raggiungere un accordo.

I famigliari di Caterina, assistiti dagli avvocati Matteo Cavallucci e Giovanna Cappola, si sono costituiti parte civile. La coppia di australiani è invece assistita dall'avvocato Carlo Masci.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento