Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Città sant'angelo

Morìa di pesci nel Saline, la causa è uno scarico abusivo?

L'associazione Nuovo Saline Onlus che per prima aveva denunciato l'accaduto, ha fatto sapere che dalle prime analisi la morte di migliaia di cefali potrebbe dipendere dai liquami di uno scarico abusivo

Potrebbe essere uno scarico abusivo di liquami ad aver causato la morìa di cefali nel Saline. A denunciare l'accaduto era stata l'associazione Nuova Saline Onlus, che ha fatto eseguire delle analisi tecnico scientifiche. L'area in cui sarebbe avvenuto l'avvelenamento dei pesci è a CIttà Sant'Anelo, sulla sponda nord del fiume, dove è stato notato dai volontari giunti per un sopralluogo un tombino di liquami organici.

MIGLIAIA DI CEFALI MORTI NEL SALINE

A breve un documento tecnico sarà inviato ai sindaci di Montesilvano e Città San'Angelo, con tutte le osservazioni in attesa dei risultati definitivi delle analisi che però dovrebbero confermare il collegamento diretto fra la morìa di pesci e lo scarico abusivo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morìa di pesci nel Saline, la causa è uno scarico abusivo?

IlPescara è in caricamento