menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montesilvano ancora zona rossa, la Cna non ci sta: "Rivedere subito la decisione"

L'associazione di categoria commenta l'ultima ordinanza del presidente Marsilio che ha revocato la zona rossa per Pescara, ma non per Montesilvano e Città Sant'Angelo

Montesilvano deve uscire subito dalla zona rossa, essendo l'unico centro assieme a Città Sant'Angelo ad essere rimasto ancora con le massime restrizioni imposte dalla Regione. La richiesta arriva dalla Cna di Pescara con il direttore Salce, che commenta l'ultima ordinanza di Marsilio che prevede, a partire da lunedì 22 marzo, il ritorno in zona arancione (attuale colore confermato per l'Abruzzo), per la città di Pescara e per tutti i comuni dell'intera area metropolitana.

Per queste restrizioni regionali, sottolinea la Cna, attualmente ci sono solo le promesse fatte e nessun atto concreto per garantire adeguati ristori alle attività, considerando che i confini fra Pescara e Montesilvano sono sempre stati virtuali e vi è una continua osmosi fra i cittadini delle due località, sia per motivi di lavoro che per motivi familiari.

Se la Regione insistesse nel mantenere la propria scelta, toccherebbe a lei anche l’onere di prevedere forme di indennizzo speciale, con proprie risorse, per le realtà che restano in zona rossa

Secondo Salce, infine, la scelta di destinare il Pala Dean Martin di Montesilvano alla sola vaccinazione del personale scolastico provinciale, sospendendo per diversi giorni quella degli anziani poi ripresa, stride elemento di gravità del quadro dei contagi, che fa proprio di Montesilvano uno dei centri più colpiti d’Abruzzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento