rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Montesilvano

"La vita in diretta" torna a occuparsi della vicenda di Riccardo, il ragazzo tenuto in vita dai macchinari

A due giorni di distanza il programma pomeridiano di Rai 1 condotto da Alberto Matano ha parlato nuovamente del caso di Riccardo, il 18enne che vive attaccato ai macchinari

A due giorni di distanza "La vita in diretta" ha parlato nuovamente del caso di Riccardo, il giovane di Montesilvano che vive attaccato ai macchinari a causa di uno stato neurovegetativo irreversibile. La trasmissione è tornata a occuparsi della vicenda sempre con l'inviato Ercole Rocchetti e, naturalmente, la madre del ragazzo, Barbara, che ha affermato: "È giusto che le istituzioni si rendano conto delle criticità che ci sono sul territorio". Domenica Riccardo, che vive questa tragedia da due anni, diventerà maggiorenne.

E lunedì la signora Barbara incontrerà il manager della Asl di Pescara, Vincenzo Ciamponi, per cercare di risolvere la situazione anche dal punto di vista sanitario con tutte le cure necessarie, mentre resta sempre urgente la questione legata al pagamento delle bollette e al caro energia. I macchinari che tengono in vita Riccardo, infatti, necessitano di elettricità, senza contare che il corpo del ragazzo ha bisogno di essere sempre mantenuto a una determinata temperatura. Le speranze non si spengono, così come i riflettori del programma pomeridiano di Rai 1 condotto da Alberto Matano.

La vita in diretta Riccardo 14 ottobre 2022

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La vita in diretta" torna a occuparsi della vicenda di Riccardo, il ragazzo tenuto in vita dai macchinari

IlPescara è in caricamento