Le novità dell'ufficio Anagrafe del Comune di Montesilvano con l'emergenza Covid-19, ecco che cosa cambia

Ma anche in seguito alle nuove disposizioni normative che prevedono l’incremento del ricorso alla modalità “lavoro agile” nella prestazione lavorativa

Il Comune di Montesilvano fa sapere quali sono le novità dell'ufficio Anagrafe rientranti nelle misure finalizzate a contrastare la diffusione dei contagi del Covid-19.
Ma anche in seguito alle nuove disposizioni normative che prevedono l’incremento del ricorso alla modalità “lavoro agile” nella prestazione lavorativa.

Come fanno sapere dall'amministrazione comunale, l’ufficio Anagrafe erogherà i servizi secondo le modalità indicate:

  • emissione delle carte d’identità: il nuovo Dpcm ha previsto che tutti i documenti di riconoscimento (carte d’identità e patente) scaduti potranno essere validi fino al 30 aprile 2021. Si emetteranno solo le carte d’identità già prenotate online e a favore di persone sprovviste di documento di riconoscimento o di chi esibisce regolare attestato di denuncia ai carabinieri.

Inoltre, dalle ore 8:30 alle ore 12 si possono prenotare telefonicamente tutti gli altri certificati:

  • i certificati anagrafici (residenza, stato di famiglia, cittadinanza ecc.) si possono prenotare al seguente numero: 0854481272 ovvero si possono richiedere in modalità digitale seguendo le istruzioni indicate sul sito web  comunale.
  • autentica di firma e dichiarazioni sostitutive di notorietà si possono prenotare al numero: 0854481500.

Un operatore risponderà dalle ore 12 alle ore 13:30 per la riconsegna dei documenti. Le richieste di residenza si effettueranno solo in modalità digitale scaricando dal sito istituzionale la modulistica necessaria da compilare e da inviare a mezzo mail al seguente indirizzo: antonio.mancini@comune.montesilvano.pe.it.
Per chi è impossibilitato a utilizzare tale modalità potrà recarsi negli Uffici solo per il ritiro della modulistica, che dovrà essere compilata e inviata allo stesso indirizzo mail indicato oppure restituito all’ufficio Protocollo del Comune in piazza Diaz, 1.

«Si ribadisce», si legge in una nota inviata dal Comune, «che questa modalità di erogazione dei servizi si è resa indispensabile per la tutela della salute dei cittadini e degli operatori e in ossequio alle prescrizioni nazionali in tema di contrasto alla diffusione del Covid-19».   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Diego Armando Maradona e l'Abruzzo, ecco la foto con lo chef Quintino Marcella

Torna su
IlPescara è in caricamento