menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turismo, a Montesilvano nel 2018 presenze aumentate del 10 per cento

Montesilvano è dotata di 25 strutture alberghiere con 1.788 camere e 4.089 posti letto, 69 strutture complementari (B+B e case vacanze) 249 camere e 471 posti letto

Ne 2018, rispetto all'anno precedente, sono aumentate del 10 per cento le presenze di turisti a Montesilvano.
Questi i dati confortanti forniti dal consigliere comunale Adriano Tocco, vicepresidente di Federalberghi Pescara e di AlberghiaMo che traccia un bilancio sulle presenze registrate nell’annualità 2018 nelle strutture alberghiere e complementari di Montesilvano.

Montesilvano è dotata di 25 strutture alberghiere con 1.788 camere e 4.089 posti letto, 69 strutture complementari (B+B e case vacanze) 249 camere e 471 posti letto.

Il totale degli arrivi nelle strutture alberghiere ammonta a 148.455, per un numero di presenze complessive di 574.656 che fanno registrare un +10% rispetto al dato 2017 che si attestava su 136.406 arrivi e 523.693 presenze. Ottimo anche il risultato delle stagioni di spalla che rappresentano il 25% delle presenze totali. In merito ai dati relativi alle presenze turistiche straniere, il dato di Montesilvano si mostra in linea con quello regionale: 17.260 arrivi e 65.244 presenze.

Questo quanto dichiara Tocco:

«La destinazione Montesilvano convince in estate così come nelle altre stagioni, grazie a una consolidata vocazione turistica congressuale ed eventi di ogni genere. Questa grandissima concentrazione di posti letto e la loro vicinanza alla spiaggia e alle strutture congressuali rendono la nostra località un unicum nel panorama regionale. In questo quadro più che positivo è assolutamente ottima la sinergia continua e costante con l’amministrazione comunale, sempre pronta a recepire le istanze degli operatori. Il nostro prodotto turistico si caratterizza sempre di più grazie ai nostri punti di forza, ossia l’accessibilità, l’attenzione particolare verso il turismo familiare e soprattutto la capacità qualificata nell’accoglienza di grandi eventi».

«La stagione 2018», aggiunge il sindaco Francesco Maragno, «ha delineato una Montesilvano sempre più competitiva e appetibile turisticamente. Questi sono i risultati dei tantissimi sforzi che in questi anni abbiamo messo in campo. Lo sgombero del ghetto di via Ariosto e la chiusura dei Cas, i centri di accoglienza straordinaria negli alberghi vista mare, hanno permesso alla città di riappropriarsi di una zona nevralgica per il turismo cittadino».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento