rotate-mobile
Montesilvano Montesilvano

Truffe online con false inserzioni di oggetti in vendita: cinque misure cautelari a Montesilvano

Le indagini hanno permesso di scoprire un sodalizio criminale che, tramite false inserzioni pubblicate sulle piattaforme online, incassava soldi dalle vittime tramite ricarica postepay

I carabinieri della compagnia di Montesilvano hanno eseguito questa mattina 5 misure cautelari nei confronti di un sodalizio criminale che truffava utenti sul web tramite inserzioni di oggetti in vendita. Dopo l'attività d'indagine coordinata dalla procura di Pescara, i militari hanno accertato che nella prima fase della truffa venivano pubblicate le inserzioni di merce (automobili, stufe a pellet, motori marini ) da vendere sulle varie piattaforme on-line, beni di fatto non posseduti ma di cui i truffatori mostravano falsa documentazione per attestarne la proprietà, oppure si fingevano possibili locatori di abitazioni estive.

Successivamente, concluso l'accordo economico con la vittima, iniziavano ad incalzarli facendo pressione per ricevere i pagamenti tramite carte postepay da ricaricare negli uffici postali. Dopo aver ricevuto il pagamento, il falso venditore faceva perdere completamente le sue tracce ovviamente non inviando la merce ordinata. Ricevuto il denaro, i membri dell’organizzazione, effettuavano prelievi negli sportelli Atm dove facevano confluire il denaro oggetto della truffa su diverse carte prepagate d’appoggio, con il fine di “ripulire” i proventi delle truffe. Le proteste delle vittime rimanevano inascoltate, considerando che le persone a cui venivano intestate le carte erano inesistenti o ignare che i propri dati venissero utilizzati per questo genere di attività criminali.

Sono oltre 120 gli episodi contestati al gruppo in tutta Italia, per un volume di decine di migliaia di euro. Per questo oggi due di loro sono finiti in carcere  mentre per gli altri sono scattate le misure dell'obbligo di dimora e presentazione alla polizia giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe online con false inserzioni di oggetti in vendita: cinque misure cautelari a Montesilvano

IlPescara è in caricamento