rotate-mobile
Montesilvano Montesilvano

A Montesilvano lo Street art Festival, appuntamento a maggio con 15 artisti internazionali

La giunta comunale ha approvato una delibera per la realizzazione di un festival di Street Art in via Saragat

Un festival di street art. È quello che verrà organizzato in via Saragat a Montesilvano nel mese di maggio.
La giunta comunale ha infatti approvato un'apposita delibera e l'organizzazione dell'evento è stata affidata all'associazione culturale Asso Art.

È prevista la presenza di 15 artisti internazionali come Raul 33, Zot19, Mister Thoms, Moneyless, Run, Carlo Giardinia, Alessandra Carloni, Luca Font, Flavio Melchiorre, Piera Mattioli, Michela Di Lanzo, Urbankofa, Malone, Andrew Tosh, e Ant. Macs.

Il progetto, per il festival d’arte di strada itinerante, si svolgerà in collaborazione con Atelier 010 Aps, che dal 2015 organizza workshop ed eventi con i nomi più importanti del panorama nazionale, promuove incontri ed iniziative culturali, ed ha esperienza decennale nel campo della promozione culturale nella regione Abruzzo. Il Festival si svolgerà nei giorni 8 e 9 maggio 2021 lungo un tratto di via Sagagat, arteria che aprirà nei prossimi giorni dopo un’attesa di quindici anni, in prossimità di una parete lunga 3,20 metri – 3,30 metri alta da 3 fino a 7 metri, dove ai 15 artisti partecipanti verranno assegnate porzioni di muro per la realizzazione di 15 opere differenti.

«Il Festiva di Street Art, propone sul territorio un nuovo modo di vivere l’arte», afferma il sindaco Ottavio De Martinis, «per riappropriarsi della strada e quindi della propria città, per tornare a vivere anche i luoghi più nascosti in modo nuovo. La strada diventa così il luogo dove avvengono gli scambi e le interazioni. Questo Festival sarà un vero e proprio evento culturale dal vivo come accade nelle maggiori città europee, con lo scopo di far diventare, strade come via Saragat, mete per attirare nuove tipologie di turisti e luoghi di scambio e interazione. L’obiettivo del progetto è portare “allo scoperto” la pratica artistica contemporanea ed in particolare l’arte urbana, ponendola a stretto contatto con il territorio».

«Ogni artista, in base alla complessità della propria opera, inizierà il lavoro fino a sette giorni prima dall’inizio del Festival», annuncia l’assessore alle Politiche giovanili Alessandro Pompei, «e concluderà durante i tre giorni in modalità live e quindi a contatto con il pubblico. Durante le tre giornate, nel pieno spirito “street” e lungo tutto il tratto di via Saragat destinato alle opere, verranno posizionati dei Food track (Camioncini per lo Street Food) e postazioni, stand musicali con deejay-set che si alterneranno durante tutte le giornate. Il nostro obiettivo è riscoprire la città attraverso l’arte urbana contemporanea, che diventa strumento per dare nuovo risalto a spazi che, pur essendo parte di un orizzonte visivo acquisito, sono solitamente trascurati, abbandonati e privi di una qualificazione. Durante le due giornate di festival verrà creato un vero e proprio laboratorio artistico a cielo aperto, degno delle principali capitali europee, contornato da street food e musica. Un mondo di opere, una rete di artisti nazionali ed internazionali e un universo di colori e di musica, che le persone potranno vivere direttamente nei luoghi della realizzazione delle opere e sui muri della propria città».

.

.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Montesilvano lo Street art Festival, appuntamento a maggio con 15 artisti internazionali

IlPescara è in caricamento