menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strada Parco, Comitato Saline Marina torna all'attacco sul taglio degli oleandri

Il Comitato Saline Marina PP1 torna ad attaccare il Comune di Montesilvano per la questione del taglio degli oleandri sulla Strada Parco e degli altri alberi nella zona

Torna ad attaccare l'amministrazione comunale di Montesilvano il Comitato Nuova Saline Marina PP1, in merito alla questione degli oleandri tagliati lungo la Strada Parco e sulle potature effettuate sugli alberi della zona dei Grandi Alberghi. A parlare è l'architetto Di Giampietro che sottolinea come grazie all'accesso agli atti del comune siano emersi dettagli importanti che confermerebbero le accuse lanciate qualche settimana fa contro il Comune, per un taglio indiscriminato degli oleandri:

Si sono abbattute piante, amputati rami di grande diametro, deformati con motoseghe alberi sui viali del PP1 di Montesilvano,  con il solo giudizio di un impiegato senza qualifica:  "un dipendente con operatività pluriennale", come scrive il dirigente di settore ing. Marco Scorrano il 21-02-2019, rispondendo a nostre denunce sui social del 18-01-2019, a più accessi diretti agli uffici comunali del verde nei giorni successivi, e alla richiesta scritta di accesso civico ai documenti giustificativi del 29-01-2019

TAGLIO OLEANDRI, SCOPPIA LA POLEMICA

Il Comitato inoltre attacca l'assessore De Vincentiis in merito al contratto professionale conferito al dott. forestale Francesco Cellini:

L'ammontare del contratto e di 3.000 euro, compresa iva e oneri nella determina del dirigente, ma che diventano 3.672 nel disciplinare allegato alla stessa determina. Esso consiste per lo più in prestazioni in parola, perizia visiva speditiva, studio speditivo, generico studio sulla presenza di patogeni, generiche indicazioni sulle operazione da compiere. Ma gli unici obblighi contrattuali del superesperto sono quelli di fornire, ex post, giustificazione alle richieste fatte da altri, entro 48 ore per un abbattimento, e entro 5 giorni per ogni altra richiesta. Le consulenze dovranno essere "discusse" in loco con le imprese ed il RUP, il famoso "dipendente con operatività puriennale"

Infine, Di Giampietro sottolinea come non ci sia alcuna documentazione specifica sugli abbattimenti di un pino in via Aldo Moro e di 2 pioppi a Piazza Venezuela, e nessuna giustiificazione sull'amputazione di centinaia di platani e pioppi fra le vie Inghilterra, Lussemburgo, D'Andrea, Portogallo, Foscolo.

"23 righe di "Note tecniche" sono bastate per decretare la rasatura al suolo di circa 2 km di siepi di oleandro sulla Strada Parco. Siepi alte 2,5 m, in ottima salute, prive di agenti patogeni o malattie accertate. L'unica colpa delle piante era di presentare "germogli soprannumerari lignificati sin dalla base"... "l'elevata densità dei ricacci lignificati" ... "un'altezza di circa 2,0 - 2,5 m, con germogli dominanti che tendono ad allargarsi ai lati". Insomma le siepi erano troppo esuberanti. La terapia: le radiamo tutte al suolo"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento