Montesilvano

Spacciava droga in una casa di Montesilvano "protetta" dalle telecamere, arrestato dalla polizia

L'uomo è stato tratto in arresto dagli agenti della squadra mobile che hanno anche posto sotto sequestro le sostanze stupefacenti rinvenute

Un uomo è stato arrestato dalla polizia perché sorpreso a spacciare droga in una casa di Montesilvano che era protetta dalle telecamere di sorveglianza.
All'interno dell'appartamento gli agenti della squadra mobile hanno rinvenuto e posto sotto sequestro un chilo e mezzo di cocaina e un chilo e 400 grammi tra marijuana e hashish.

A essere arrestato ieri, venerdì 2 aprile, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato un 49enne originario di Foggia ma residente in provincia di Pescara.

Gli uomini della squadra mobile, coordinati dal vice questore Dante Cosentino, erano in zona e hanno visto uscire dall’appartamento dell’arrestato un giovane che aveva appena acquistato tre grammi di cocaina e sono intervenuti. Nel corso della perquisizione in casa dell’arrestato, i poliziotti hanno trovato all’interno della sua camera da letto un monitor per visualizzare le immagini della telecamera di sorveglianza e sostanza stupefacente del tipo cocaina, già divisa in sacchetti di nylon, per un peso complessivo di un chilo e 600 grammi.

In altre zone della casa, sono state recuperate altre confezioni con marijuana e hashish per un peso complessivo di un chilo e 400 grammi, oltre a un macchinario per il confezionamento sottovuoto degli stupefacenti e un bilancino di precisione. In una cassaforte l’uomo custodiva 8.750 euro in contanti, ritenuti il provento dell’attività di spaccio. Su disposizione della magistratura, all’uomo è stata applicata la misura cautelare in carcere nella casa circondariale di Vasto, in attesa del giudizio di convalida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciava droga in una casa di Montesilvano "protetta" dalle telecamere, arrestato dalla polizia

IlPescara è in caricamento