Montesilvano Montesilvano

Parte regolarmente il servizio di refezione scolastica a Montesilvano, l'assessore Di Giovanni: "Aumentano gli iscritti"

Sono circa 1400 i pasti preparati e servizi dal Gruppo Serenissima per l'avvio del servizio di refezione scolastica nella città di Montesilvano per le scuole comunali

Parte senza probelmi e intoppi il servizio di refezione scolastica del Comune di Montesilvano, con circa 1400 pasti preparati e servizi dal Gruppo Serenissima rispettando tutte le norme anti Covid.

Nelle scorse settimane l’assessore Barbara Di Giovanni, il dirigente Alfonso Melchiorre e l’Ufficio Scuola del Comune hanno effettuato numerosi sopralluoghi, per garantire in tempi brevi il sevizio nelle  scuole dov’è prevista la mensa: nella primaria e nella scuola dell’infanzia dell’Istituto comprensivo Troiano Delfico, nella scuola dell’infanzia dell’istituto comprensivo Ignazio Silone: Colle, Colle Mare e Colonnetta; nella scuola dell’infanzia dell’istituto comprensivo Rodari: via Saline e via Fonte D’Olmo; nell’infanzia della Direzione Didattica di via Lazio, via Dante, via Vitello D’Oro e via Valle D’Aosta e nella scuola dell’infanzia dell’Istituto comprensivo Villa Verrocchio in via Adda.

Le richieste, spiega l'assessore Di Giovanni, sono state tutte evase e sono superiori a quelle del 2020, quando c'erano ancora timori per i cotnagi da Covid. I pasti serviti infatti sono 1400 a fronte dei 1000 dello scorso anno. Le iscrizioni sono ancora aprte spiega l'assessore:

"L’ufficio scuola del Comune ha implementato le numerose attività come l’aggiornamento delle tariffe per le 5 fasce di reddito, partendo dal costo minimo di 2 euro; per proseguire con 2.60, 3.20, 3.90 e 4.70 euro. Da due anni i costi sono stati ridotti, prima il pasto minimo era di 2.50 euro e di 4.90 il massimo. Inoltre l’Ufficio Mensa comunale, che ringrazio per l’ottimo lavoro svolto, ha aggiornato le tariffe in base all’indicatore della situazione economica dei nuclei familiari. E’ subentrata anche la nuova modalità di pagamento PagoPa, secondo il nuovo adeguamento previsto per gli enti pubblici. Siamo riusciti a inserire coloro, che mettendosi in regola con i pagamenti, erano stati esclusi inizialmente per morosità. "

Attenzione particolare alle diete speciali e a chi ha intolleranze come i bambini celiaci, con le ausle sanificate prima e dopo i pasti, seguendo i protocolli già in vigore lo scorso anno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte regolarmente il servizio di refezione scolastica a Montesilvano, l'assessore Di Giovanni: "Aumentano gli iscritti"

IlPescara è in caricamento