Martedì, 26 Ottobre 2021
Montesilvano Montesilvano

Montesilvano, casa a luci rosse in pieno centro: due denunce

A pochi passi dalla stazione, in pieno centro a Montesilvano, è stato scoperto un vero e proprio "bordello" a luci rosse, dove lavoravano diverse prostitute italiane insospettabili. Due le denunce

Un vero e proprio "bordello" a luci rosse in pieno centro a Montesilvano, a due passi dalla stazione.

I carabinieri di Montesilvano, a seguito di una lunga indagine durata sei mesi, hanno sequestrato un appartamento dove lavoravano diverse prostitute, tutte italiane tranne una romena.

Identificati 15 clienti e quattro prostitute, mentre sono stati denunciati per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione l'intestatario del contratto d'affitto, un 43enne, e la proprietaria dell'appartamento, una 35enne.

Sequestro casa prostituzione Montesilvano

Durante la perquisizione sono stati trovati tutti gli strumenti di lavoro per eseguire le pratiche sessuali richieste, anche le più strane, con tanto di manette, frustini ed ovviamente preservativi ed unguenti.

Sequestrati anche tre cellulari di servizio. Le prostitute sono disoccupate, casalinghe ma anche estetiste, sia coniugate che separate. I clienti pagavano tariffe dai 50 euro in su, con la possibilità di avere rapporti con due donne contemporaneamente.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montesilvano, casa a luci rosse in pieno centro: due denunce

IlPescara è in caricamento