menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestrati beni immobili per 700 mila euro ad un rom

I Carabinieri di Montesilvano hanno sequestrato 700 mila euro di beni immobili, fra ville e terreni, di proprietà di un giovane di etnia rom. Si tratta di due casolari con terreni annessi, che si trovano a Collecorvino (Campotino) ed Atri (Tre Ciminiere)

Aveva intestato alla convivente due casolari con annessi 9 ettari di terreno di sua proprietà, dichiarando al Fisco guadagni irrisori che non giustificano tali possedimenti.

Per questo, i Carabinieri di Montesilvano, su disposizione del Tribunale di Pescara, hanno effettuato stamane, all'alba, il sequestro anticipato dei beni di proprietà di un 26enne di etnia rom, residente a Collecorvino.

Il valore complessivo dei beni sequestrati ammonta a circa 700 mila euro. Si tratta di due casolari ristrutturati e di circa 10 ettari di terreni, situati a Collecorvino in contrada Campotino, ed a Atri, in località Tre Ciminiere.

L'operazione si colloca nell'ambito della strategia che le Forze dell'Ordine e la Procura di Pescara hanno avviato da qualche settimana, finalizzata a contrastare i patrimoni derivanti da possibili attività illecite e crimonose, soprattutto a carico di persone di etnia rom.

Il rom ha precedenti penali per reati contro il patrimonio e furti in ville ed abitazioni, e per questo i militari hanno deciso di effettuare ulteriori verifiche sulla posizione fiscale dell'uomo, scoprendo delle incongruenze sospette. Il rom, infatti, negli ultimi anni ha dichiarato redditi incompatibili con le proprietà da lui acquistate. Basti pensare che l'anno in cui ha acquistato il casolare di Collecorvino, dove risiede, ha dichiarato di essere nullatenente.

Negli ultimi mesi, la tenuta di Collecorvino era stata anche messa in vendita, e per questo le indagini hanno subito una forte accelerazione.

Ora si dovrà attendere la conclusione dell'iter giudiziario, con tutti i relativi gradi di giudizio, per arrivare alla confisca definitiva dei beni, che potranno poi essere utilizzati esclusivamente per fini sociali.

AGGIORNATO ALLE ORE 12,20 DEL 1 APRILE 2010




I Carabinieri di Montesilvano hanno posto sotto sequestro degli immobili del valore di circa 700 mila euro.

Si tratterebbe di due case coloniche di Atri e Collecorvino.

Secondo le prime notizie, sarebbero di proprietà di famiglie rom.

Ulteriori dettagli più tardi nel corso di una conferenza stampa presso il Comando Provinciale dell'Arma.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento