Venerdì, 14 Maggio 2021
Montesilvano

Ragazzina salvata dall'annegamento a Montesilvano, il racconto di alcuni testimoni

È stata la prontezza di due bagnanti, moglie e marito, a salvare la 14enne. Ecco cosa dicono i coniugi Manuela Croce e Alfonso Di Sipio che in quel momento, intorno alle 16:15 di ieri pomeriggio, erano in spiaggia

È stata la prontezza di due bagnanti, moglie e marito, a salvare la 14enne che ieri ha rischiato di annegare a Montesilvano nel tratto di mare antistante il Lido Pallino. Questo quanto dicono i coniugi Manuela Croce e Alfonso Di Sipio che in quel momento, intorno alle 16:15, erano in spiaggia.

La minore si trovava sul pedalò con un'altra ragazza, a due metri dal limite acque sicure. Manuela Croce avrebbe allertato il bagnino, che - in base a quanto riferisce la donna - non si sarebbe accorto di niente visto che la giovane era dietro al pedalò, mentre Alfonso Di Sipio nel frattempo aveva già riportato la 14enne dove si toccava.

Ed è qui che sarebbe intervenuto il bagnino. Inoltre, sempre in base a quello che riferiscono i coniugi, all'arrivo dei volontari della Croce Rossa la ragazza si era già allontanata ed è stata inseguita fino allo stabilimento 'Onda Verde', dove le è stato chiesto se stesse bene.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzina salvata dall'annegamento a Montesilvano, il racconto di alcuni testimoni

IlPescara è in caricamento