rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Montesilvano Montesilvano

Parte la riqualificazione del Pala Dean Martin di Montesilvano: conclusa la fase progettuale

Lo ha reso noto l'amministrazione comunale aggiungendo che entro la fine del 2022 sarà assegnato l'appalto da 1 milione di euro

Conclusa la fase progettuale per la riqualificazione del Pala Dean Martin di Montesilvano. Lo ha fatto sapere l'amministrazione comunale, aggiungendo che l'appalto sarà assegnato entro la fine del 2022 per un valore di un milione di euro. La struttura verrà ammodernata internamente ed esternamente tramite un finanziamento regionale, il progetto esecutivo degli interventi è curato dal dirigente comunale Marco Scorrano e dal tecnico Gianni Scannella.

Già dal 2005 il Palacongressi ha evidenziato una crescente e costante popolarità fino ad assumere e consolidare la sua destinazione ricettiva, particolarmente idonea per accogliere eventi di carattere ed importanza internazionali. Soddisfatti il sindaco Ottavio De Martinis e il consigliere delegato per la struttura Adriano Tocco:

“Il Pala Dean Martin è una struttura dalle grandi potenzialità e fin dal nostro insediamento abbiamo provveduto a dei lavori di riqualificazione, ma solo con questo importante finanziamento regionale riusciremo a realizzare degli interventi necessari e urgenti, migliorando definitivamente alcune carenze strutturali. Inoltre, a differenza di altre amministrazioni comunali che ci hanno preceduto, siamo soddisfatti di aver evitato la privatizzazione della struttura portando avanti il Palacongressi come merita. Il Pala Dean Martin rappresenta un importante punto di riferimento strategico per il turismo locale. Attraverso alcuni lavori riusciremo a rendere la struttura non solo più accogliente, ma soprattutto più funzionale e più sostenibile. I lavori dureranno sei mesi e proseguiremo a portare avanti tutti gli appuntamenti programmati”.

Negli anni il palacongressi ha già visto lavori di adeguamento per le varie necessità e potenzialità a disposizione.

Recentemente sono stati delineati diversi schemi di intervento per l’ampliamento e per l’adeguamento tecnico che riguarderebbero sia la parte visiva esterna che la parte distributiva della stessa con l’interno della struttura. Questo aspetto conferma la necessità di migliorare la parte tecnico/funzionale finalizzata a risolvere le problematiche sopra esposte. L'obiettivo ora è quello ottimizzare l'isolamento acustivo, con degli allestimenti di travi americane sospese dotate di meccanismo di movimento motorizzato e di una zona specificamente destinata alla loro movimentazione formale della struttura mediante. Verrà dotata la zona superiore della sala di plafoni acustici sospesi con il compito di rinforzare la trasmissione del suono dal palco verso la sala. Verrà migliorata la superficie pavimentata, eliminando anche l’umidità di risalita dal basso. Sono inoltre previsti i necessari lavori per attivare la compartimentazione tra il palcoscenico ed i locali perimetrali sovrastanti. I lavori saranno eseguiti previo montaggio di opportuni ponteggi.

Inoltre, nella sala plenaria verrà eliminata l'umidità di risalita sul pavimento e sulle pareti esterne, con la tecnologia water dry, sviluppatasi e brevettata in Germania; la stessa funziona grazie ad un semplice fenomeno fisico esercitato dal campo magnetico.

Per le manifestazioni resteranno nella sala le poltroncine di pregio rosse esistenti. I loggiati e la zona di regia al piano rialzato non sono per ora oggetto di revisione, ma vengono lasciati inalterati per un sistema di possibili interventi futuri volti a migliorarne la fruizione e l’integrazione visiva con la sala e la risposta acustica. Attenzione anche per gli impianti di climatizzazione e per le mura esterne che saranno rivestite con mattoncini, realizzazione di cancellate, revisione e sostituzione di infissi e tendaggi, realizzazione di accesso pedonale da viale Aldo Moro, restaurazione localizzata di parti di pavimentazione interna, ristrutturazione dei servizi igienici, tinteggiatura di ambienti interni; sistemazione dell’area esterna e delle parti perimetrali dell’edificio. Infine, interventi di miglioramento acustico, revisione ed ottimizzazione dell’impiantistica in generale e la realizzazione di nuovo impianto di illuminazione esterna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte la riqualificazione del Pala Dean Martin di Montesilvano: conclusa la fase progettuale

IlPescara è in caricamento