rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Montesilvano Montesilvano

Rinunciano all'eredità ma l'Agenzia delle Entrate chiede ugualmente il pagamento della tassa di successione, la vicenda finisce in tribunale

La commissione tributaria regionale ha dato ragione a due fratelli di Montesilvano, difesi dall'avvocato Antonio Di Monte, che in prima istanza si sono visti notificare l'imposta per non aver comunicato nei tempi prestabiliti la rinuncia ai beni della nonna defunta

Per un'erronea individuazione dei soggetti titolari di imposta, l'Agenzia delle Entrate è costretta a rinunciare alla riscossione di tasse di successione notificate a due fratelli di Montesilvano, e dovrà anche farsi carico del pagamento delle spese giudiziarie al termine di una causa vinta a pieno titolo dai due cittadini.
Una battaglia legale, durata qualche anno e vinta grazie alla tenacia dell'avvocato Antonio Di Monte, a difesa dei suoi assistiti che contestavano l'imposta ipotecaria e catastale di euro 3832 ciascuno, relativa ai beni ereditari appartenuti alla nonna, venuta a mancare nel 2013.

In realtà, i nipoti della donna deceduta non sono mai entrati in possesso del lascito, ma l'agenzia fiscale della pubblica amministrazione ha imputato ai due contribuenti la mancata rinuncia all'eredità che deve essere espressamente certificata

Il primo round in tribunale si era concluso con una proposta conciliativa e la riduzione dell'imposta pari a 2.600 euro a testa, ma nell'ultimo e decisivo ricorso, la commissione tributaria regionale ha stabilito, con sentenza esecutiva del 23 novembre scorso, che nessuna tassa di successione deve essere corrisposta all'Agenzia delle entrate e che lo stesso ente deve provvedere a versare le spese di giudizio. È stato stabilito quindi il principio per cui i chiamati all'eredità che non sono entrati in possesso dei beni, non debbano pagare alcuna tassa di successione anche se la rinuncia è stata presentata oltre i termini di legge.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinunciano all'eredità ma l'Agenzia delle Entrate chiede ugualmente il pagamento della tassa di successione, la vicenda finisce in tribunale

IlPescara è in caricamento