rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Montesilvano Montesilvano

Emergenza tir lungo la Nazionale Adriatica, Montesilvano chiede i danni

Avviata un'azione collettiva per tutelare l'economia cittadina e l'immagine della città. "Il divieto di transito ai tir sul nostro territorio lo stiamo ragionando da giorni insieme alle Prefetture e agli altri comuni coinvolti”

Montesilvano non resta passivamente a guardare, anzi.
L'emergenza tir in città è stata affrontata con determinazione e ferrea volontà di intraprendere iniziative risarcitorie e, se necessario, impedire il transito ai mezzi pesanti.

Ipotesi questa che sarà valutata di concerto con gli altri comuni interessati e con le prefetture di Pescara e Teramo.

Il sindaco De Martinis e l'assessore alla Mobilità, Aliano, hanno scritto alla concessionaria delle autostrade, la Atlantia Spa, al ministro dei Trasporti Paola De Micheli, e al presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio.

Nella lettera si fa riferimento al gravoso problema di congestionamento del traffico che attanaglia la città di Montesilvano dal 7 dicembre scorso, data di emissione del provvedimento di sequestro del viadotto autostradale sul Vomano. Ciò ha determinato consistenti danni economici agli operatori commerciali presenti nelle strade principali e danni patrimoniali per effetto del danneggiamento del manto stradale continuamente sollecitato, senza contare i problemi di salute ambientale a causa dell'eccessiva emissione dei gas di scarico. A pochi mesi dall'inizio della stagione turistica, l'immagine che si presenta agli occhi dei forestieri non è certo delle migliori.

"Mi vedo costretto, sulla scorta di quanto rappresentato", afferma il sindaco, "a dover interessare, per mezzo di delibera di giunta comunale, il dirigente del settore legale di questo Ente affinché, assunti tutti i fatti qui sommariamente enucleati e qualificata e quantificata la pretesa risarcitoria, proceda senza indugio per la tutela dei diritti del Comune che amministro”.
La situazione viene costantemente monitorata dalla centralina Arta presente nel parcheggio del Cormorano e, sulla scia di quanto è nelle intenzioni dei comuni di Silvi e Città Sant'Angelo, si sta ragionando sull'ipotesi di un divieto di transito per i tir sul territorio comunale. "Inoltre", prosegue l'assessore Aliano, "ci siamo attivati con il legale del Comune e con le associazioni di categoria per quantificare i danni e chiedere un congruo risarcimento sulla base dei mancati incassi dei commercianti colpiti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza tir lungo la Nazionale Adriatica, Montesilvano chiede i danni

IlPescara è in caricamento