Cinque ragazzini sorpresi nel liceo scientifico D'Ascanio, avevano rubato alcuni oggetti

Hanno agito di notte, pensando di essere indisturbati. Sono tutti ventenni provenienti da Montesilvano e Città Sant'Angelo. Una bravata da incoscienti, se consideriamo il gesto, equiparabile a un tentato furto aggravato

Hanno agito di notte, pensando di essere indisturbati, e invece sono stati colti sul fatto dai carabinieri in pattugliamento. Cinque ragazzi di 20 anni, residenti tra Montesilvano e Città Sant'Angelo, si erano introdotti all'interno del liceo scientifico D'Ascanio di via Polacchi, prelevando alcuni oggetti di poco valore.

I militari dell'Arma li hanno sorpresi mentre stavano uscendo dal cortile di pertinenza; alla loro vista, i giovani hanno lasciato a terra il materiale trafugato da un'aula. Accompagnati in caserma per l'identificazione, sono stati denunciati in libertà. Una bravata da incoscienti, se consideriamo il gesto, equiparabile a un tentato furto aggravato. La refurtiva è stata riconsegnata al vice preside dell'istituto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • La cabina di regia mette l'Abruzzo in zona rossa, c'è l'annuncio di Speranza

Torna su
IlPescara è in caricamento