Mercoledì, 4 Agosto 2021
Montesilvano

Chiarito il mistero sulla poltrona ecologica del baby pit stop

L'originale complemento d'arredo dell'area nursery, da realizzare in un parco comunale di Montesilvano gestito, era stato concepito esclusivamente per spazi interni

Un errore fatto in buona fede da parte delle associazioni coinvolte nel progetto "Via Lattea" che non hanno considerato il materiale celluloso riciclato e non adatto a stare a contatto con fattori esterni.
La poltrona ecologica, concepita per le neo mamme durante l'allattamento, faceva parte delle attrezzature d'arredamento del "baby pit stop", nato da un'idea di AlberghiAmo per la creazione di un'area all'aperto per i fabbisogni dell'infanzia, con fasciatoi, scaldabiberon e altri accessori per la cura dei neonati.

Gianluca Milillo, portavoce di "Nuovo Saline Onlus" fa dunque marcia indietro, ribadendo «solidarietà e stima alle associazioni coinvolte. Quello del deterioramento della poltrona ecologica non è dunque l'effetto di incuria volontaria, ma la conseguenza di un errore di collocamento all'aria aperta che ne ha compromesso lo stato e la resistenza».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiarito il mistero sulla poltrona ecologica del baby pit stop

IlPescara è in caricamento