Nuovo Saline Onlus avverte: "I pesci del fiume sono portatori di batteri"

L'associazione tecnico-scientifica, al termine di un'attività di monitoraggio, ha riscontrato la presenza di alcuni esemplari affetti da setticemia emorragica. L'infezione è trasmissibile all'uomo. Andare a pesca può essere quindi pericoloso

«I pesci presenti nel bacino fluviale del Saline sono portatori sani di streptococco».
L'allarme è stato lanciato dai volontari dell'associazione Nuovo Saline Onlus, composta da tecnici di diversa estrazione professionale nel settore dell'ecosostenibilità ambientale.

Questa rivelazione è frutto di un'attento lavoro di analisi effettuate nelle acque dolci che ha permesso di individuare alcuni esemplari di pesci con setticemia emorragica.

Ulteriori studi in laboratorio hanno poi evidenziato l'origine dell'infezione: lo streptococcus agalactiae, batterio gram positivo che può rivelarsi dannoso per l'organismo umano. Pertanto si invitano gli enti regionali e regionali a fare ulteriori verifiche per stabilire se il fenomeno è ristretto ad un tratto limitato del fiume Saline o se riguarda anche i vari affluenti. In ogni caso è consigliabile evitare di andare a pesca sino a nuova comunicazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

Torna su
IlPescara è in caricamento