Montesilvano Santa Filomena / Via Verrotti

Montesilvano, parco di via Verrotti: cittadino scrive al sindaco: "Cani liberi di defecare ovunque"

Pubblichiamo la lettera aperta scritta da un nostro lettore di Montesilvano riguardante l'abitudine dei proprietari dei cani che frequentano il parco di Via Verrotti, di lasciarli liberi senza guinzaglio

Preg.mo Sindaco Di Mattia,

avendo letto della più che lodevole, a mio parere, campagna di sensibilizzazione da Lei promossa affinché i bipedi posessori di canidi abbiano maggior cura dei loro quadrupedi (perdoni la cacofonia che, però, credo sia d'obbligo considerato l'argomento trattato), in considerazione delle effetive ed efficaci risoluzioni ad alcune delle problematiche dal medesimo evidenziate in passato, sono a scriverLe la presente per segnalare quanto segue.

Nell'ormai famigerato "Parco delle Favole" di via Verrotti (già ex "Parco Pinocchio" ed ex "Parco delle Fiabe") si è diffuso il malcostume di lasciare i cani liberi di pascolare senza guinzaglio e senza museruola al di fuori dell'apposita area di sgambettamento, in ogni momento della giornata e incuranti della presenza o no di bambini ed altre persone.

In più occasoni si è  cercato di far capire dell'opportunità di tenere gli animali al guinzaglio e di utilizzare il recinto allo scopo creato ricevendo, quando va bene, un'alzata di spalle o, quando va male, qualche epiteto poco elegante da riferire; stando così le cose si è proceduto anche a segnalare la cosa agli agenti della Municipale che la mattina vigilano l'attraversamento pedonale di fronte il plesso scolastico ubicato al civico 61, rilevano un sinistro o multano qualche "malcapitato" che va a passeggio con il cane senza guinzaglio e senza l'apposita dotazione raccatta escrementi: la risposta è sempre stata "Vedremo ma al momento non abiamo sufficienti uomini per potercene occupare".

Mi dispiace di non poterLe fornire prove fotografiche a supporto di quanto sopra esposto a causa di problematiche strettamente tecniche (le foto con la macchinetta sono troppo "grandi" per la posta elettronica e quelle fatte con il cellulare non sono di buona qualità) ma La invito a fare un salto, quando vuole, nel parco per poter constatare di persona: i cosiddetti amanti dei cani prediligono, comunque, gli orari a loro più comodi per portare i propri animali in giro a defecare, solitamente prima di pranzo o cena o dopo pranzo.

Sono sempre più convinto che per educare l'Italiota bisogna colpirlo, facendogli molto male, nel portafoglio: che ne pensa di apporre un cartello che invita al rispetto di regole che, a tutti note ma da tutti regolarmente trasgredite, converrà rispettare?

Iniziando a colpire questi "amici degli animali" in maniera evidente, e molto dolorosa per il portafoglio, il passaparola, spero, dovrebbe fare il resto.

Certo che anche quest'ennesimo appello troverà la dovuta accoglienza presso le sedi opportune i miei più Sinceri Auguri per il prossimo 2013.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montesilvano, parco di via Verrotti: cittadino scrive al sindaco: "Cani liberi di defecare ovunque"

IlPescara è in caricamento