rotate-mobile
Montesilvano Montesilvano

Ossa ritrovate sul terreno del cimitero, la replica del Comune: "Nessun allarme"

In merito al clamore suscitato dalle dichiarazioni della consigliera comunale Romina Di Costanzo, arriva puntale la precisazione dell'assessore Cilli dopo i sopralluoghi di questa mattina

Nessun allarmismo, ma soltanto dell'apprensione ingiustificata che l'esponente locale del Pd, Romina Di Costanzo ha sollevato alla stampa in riferimento ai ritrovamenti ossei al cimitero di Montesilvano. Cosi ha replicato l'assessore Cilli alla vicenda sollevata dalla consigliera d'opposizione:

“La consigliera Di Costanzo avrebbe fatto meglio a segnalare il fatto prima ai carabinieri e all’ufficio addetto ai servizi cimiteriali, non ai giornali. Il frammento osseo è stato recuperato sul campo numero 2, utilizzato negli anni passati per le inumazioni decennali e quinquennali di salme risalenti ai primi anni del Novecento. Lo scorso 18 settembre nel campo in questione, sono state svolte operazioni di esumazioni d’ufficio gestite e autorizzate sia dal Comune di Montesilvano, sia dall’Azienda Speciale, alla presenza del necroforo Alessio Lella, l'incaricata testimone del comune di Montesilvano Claudia Di Felice, Luca Scurti, dipendente dell'azienda Speciale e Pino Reale che hanno assistito, filmato e fotografato ogni singola operazione svolta. Da precisare che la riduzione in resti avviene all’interno della fossa che a sua volta non coincide con il reale numero di ceppo della tomba, quindi l’intervento di scavo, come in questo e altri casi documentati, può allargarsi talvolta di molto rispetto alla posizione teorica della tomba"

Presumibilmente, i resti umani in avanzato stato di calcificazione sono risaliti in superficie  a causa del dilavamento del terreno in seguito alla precipitazioni piovose.

"Questo non può essere uno scontro politico da denunciare sui media. Al cimitero non si va di solito per passeggiare, ma rendere omaggio alla memoria dei nostri defunti. Questo è un atteggiamento che ci aspettiamo da tutti e in particolare da un consigliere comunale, il quale ha il dovere di collaborare concretamente e con senso di responsabilità verso la città e non diffondendo apprensione nella popolazione”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ossa ritrovate sul terreno del cimitero, la replica del Comune: "Nessun allarme"

IlPescara è in caricamento