menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo Saline Onlus scopre alcune reti nel fiume per la cattura delle anguille [FOTO]

La denuncia di bracconaggio pone nuovamente l'attenzione su un problema che si ripresenta spesso e che viene considerato un vero e proprio crimine. Va intensificato il monitoraggio zoologico

Dopo aver scandagliato in profondità le acque e i margini fluviali con i metal detector per rintracciare rifiuti sotterrati, i tecnici di Nuovo Saline Onlus hanno scoperto un nuovo attacco all'ecosistema che va assolutamente denunciato alle autorità competenti. Sono state rinvenute, sul fiume Tavo e in altri affluenti, alcune nasse utilizzate per la cattura delle anguille.

Si tratta di una specie protetta, come riconosciuto dalla Regione Abruzzo, e ne sono vietate sia la pesca sia la commercializzazione. Un triste fenomeno che va soppresso definitivamente, con la speranza che tali azioni criminali non restino impunite

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento