Montesilvano Montesilvano

La Montesilvano del futuro nelle linee guida del nuovo Prg

Lo strumento urbanistico è stato affidato al professor Lucio Zazzara, che avrà il compito di tracciare le linee guida per rendere Montesilvano più verde, più vivibile e più accogliente. Soddisfatto Aliano

È stato delineato il nuovo Piano Regolatore Generale di Montesilvano, atteso da oltre un ventennio. L'annuncio, comunicato ai giornalisti con una certa soddisfazione, è dell'assessore all'Urbanistica Anthony Aliano nel corso di una conferenza stampa indetta dal sindaco Ottavio De Martinis in compagnia del dirigente comunale Marco Scorrano.

L'incarico di redigere a titolo definitivo il nuovo strumento urbanistico è stato assegnato ad un esperto docente universitario della "d'Annunzio", il professor Lucio Zazzara. Tutte le carenze principali verranno colmate, cominciando dal teatro che sorgerà in Largo Venezuela già a partire dalla prossima estate.

Aumenteranno gli spazi verdi e i servizi per i turisti. Il borgo antico di Montesilvano Colle si arricchirà di nuovi parcheggi e verrà ulteriormente riqualificato per far meglio esaltare le sue caratteristiche architettoniche e di paesaggio.

Previsto anche il disegno del Piano Urbano del Traffico che terrà conto anche delle aree limitrofe e di confine. Tutto questo in perfetta sintonia con l'apertura del nuovo ponte dell'Adriatico, il potenziamento del bike sharing e l'attivazione del servizio di trasporto pubblico alternativo sulla strada parco. Questo Prg sarà strutturato con la precisa indicazione di rendere attrattivo e vitale il centro cittadino, vera anima di Montesilvano.

Il pensiero di Aliano è lungimirante e rivolto al futuro:

«La città si doterà di sette bike station e di 50 biciclette a pedalata meccanica e assistista, inoltre sulla scia del Decreto Toninelli abbiamo già disposto gli atti per la circolazione dei monopattini elettrici e altri mezzi della micromobilità. Progettare ora nuovi spazi e aree più vivibile significa dare tra dieci, venti anni al territorio un volto nuovo, ma soprattutto significa avere un’idea precisa della Montesilvano del futuro».

Il professor Zazzara parla invece di mobilità sostenibile e attenta all'ecologia:

«La città si doterà di sette bike station e di 50 biciclette a pedalata meccanica e assistista, inoltre sulla scia del Decreto Toninelli abbiamo già disposto gli atti per la circolazione dei monopattini elettrici e altri mezzi della micromobilità. Progettare ora nuovi spazi e aree più vivibile significa dare tra dieci, venti anni al territorio un volto nuovo, ma soprattutto significa avere un’idea precisa della Montesilvano del futuro».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Montesilvano del futuro nelle linee guida del nuovo Prg

IlPescara è in caricamento