rotate-mobile
Montesilvano Montesilvano

A Montesilvano il consiglio dice sì a un nuovo centro commerciale, la maggioranza si spacca

Approvata dal consiglio comunale la variante al Prg che permetterà di realizzare un centro commerciale in via Ruffilli, nella zona nord di via Verrotti

Il consiglio comunale di Montesilvano ha approvato la modifica al Piano regolatore che consentirà di realizzare in un terreno privato in via Ruffilli un nuovo centro commerciale. Il voto favorevole dell'assise è arrivato nella giornata del 28 dicembre, con la maggioranza che è riuscita a portare a casa il parere positivo nonostante due consiglieri di Fratelli d'Italia abbiano votato contro il provvedimento. Con la delibera, un terreno privato di circa seimila metri quadri cambia destinazione e diventa idoneo ad ospitare il centro commerciale. Via Ruffilli si trova nella zona nord di via Verrotti.

Da tempo vi erano polemiche e critiche sulla possibilità che in quell'area sorgesse un centro commerciale: alcuni residenti avevano avviato una raccolta firme per chiedere di bloccare la modifica al piano regolatore, e il proprietario di un supermercato che si trova proprio in quella zona aveva presentato anche un ricorso al Tar, che dovrà essere discusso nelle prossime settimane. Il sindaco e la maggioranza avevano sempre difeso il progetto parlando di un passo necessario per lo sviluppo e il bene della città. Ma il consigliere Marco Forconi e la consigliera Laura Silvetti, entrambi di Fratelli d'Italia, hanno votato contro. Forconi ha spiegato:

"Nonostante il mio voto contrario (unitamente a quello del consigliere Laura Silvetti e di una parte dell' opposizione) è stata approvata la variante al piano regolatore che consentirà l'insediamento di un nuovo punto commerciale di medie dimensioni in via Ruffilli, arteria importante che congiunge via Verrotti con la Nazionale. Una scelta dettata dagli svantaggi che potrebbero conseguire, considerando l'interesse pubblico per la collettività su molteplici aspetti.
Ho votato secondo coscienza, andando contro la mia stessa maggioranza. Ho votato contrariamente, in consapevolezza di un voto che poteva essere ininfluente. E lo rifarei per altre 10, 100, 1000 volte anche se si trattasse di altra zona ad alta densità, annesso forte flusso veicolare, e di altro marchio commerciale. Rispetto chi ha votato a favore, ad iniziare dal sindaco, perché anche il loro voto è stato dettato, tanto il mio, dalla propria coscienza. 
Un giorno, presto o tardi, qualcuno o qualcosa sentenzierà la giustezza del mio comportamento e, qualora mi fossi sbagliato, sarò il primo a chiedere scusa. Diversamente, parleremo di un problema che rimarrà alla città. Ringrazio il mio partito per il sostegno, cosa non da poco."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Montesilvano il consiglio dice sì a un nuovo centro commerciale, la maggioranza si spacca

IlPescara è in caricamento