Montesilvano

Montesilvano: truffano due prostitute romene, denunciati

Due persone sono state denunciate dai Carabinieri per truffa. Hanno infatti affittato a due prostitute romene un appartamento a Montesilvano di proprietà di una terza persona

Due persone, un uomo di 72 anni di Montesilvano ed un 22enne di Spoltore, sono state denunciate dai Carabinieri per truffa.

I due, zio e nipote, infatti, hanno raggirato due prostitute romene affittando loro un appartamento in via Lago di Bomba, che in realtà era di proprietà di una terza persona, all'oscuro dell'intero affare.

Il settantaduenne infatti aveva a disposizione le chiavi di quell'appartamento in quanto il proprietario viveva fuori dall'Abruzzo e gli aveva chiesto di tenerle in caso di necessità.

L'uomo, quindi, ha pensato bene di affittarlo alle due prostitute, chiedendo una caparra di 600 euro che le ragazze gli hanno regolarmente pagato.

La presenza delle due lucciole, però, è stata notata dai residenti del quartiere, che hanno contattato il proprietario, il quale si è rivolto ai Carabinieri.

Una volta sul posto, i militari hanno spiegato l'accaduto alle ragazze, che hanno sporto denuncia non solo per truffa, ma anche per violenza sessuale nei confronti dello zio, che le avrebbe ripetutamente palpeggiate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montesilvano: truffano due prostitute romene, denunciati

IlPescara è in caricamento