rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Montesilvano Montesilvano

Il Comune di Montesilvano 'sfratta' la Protezione Civile?

I volontari non riconsegnano le chiavi della sede perché impegnati per via del terremoto. Il presidente Gallerati: "Ci è stata proposta una sede alternativa, ma la struttura in questione non ha i requisiti"

"Il Comune di Montesilvano sfratta dalla sua sede di via Calabria la Protezione civile, ad oggi impegnata nell'emergenza terremoto, perché il locale rappresenta per l'Ente un fitto passivo".

La denuncia arriva dal presidente dell'associazione locale di Protezione Civile, Andrea Gallerati, nel giorno in cui era previsto lo sfratto formale, come comunicato anche con una nota del 28 ottobre. I volontari hanno deciso però di non riconsegnare le chiavi.

L'associazione ha inviato una lettera al sindaco, Francesco Maragno, e, per conoscenza, al presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso, al prefetto, Francesco Provolo, al sottosegretario regionale alla Protezione Civile, Mario Mazzocca, e ai vertici nazionali.

"Siamo andati in Comune, ma ci siamo rifiutati di consegnare le chiavi - dice Gallerati - perché significava mettere fuori l'associazione, che al momento è alle prese con l'emergenza sisma. Ci è stata proposta una sede alternativa, ma la struttura in questione non ha i requisiti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Montesilvano 'sfratta' la Protezione Civile?

IlPescara è in caricamento