menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montesilvano: il Piano Regolatore Partecipato per la città del futuro

Prendono il via i lavori al nuovo Piano Regolatore Partecipato che donerà un aspetto nuovo alla città di Montesilvano. La novità è che le decisioni verranno valutate anche dai cittadini

Prendono il via i lavori per il nuovo Piano Regolatore Partecipato che darà un nuovo aspetto alla città di Montesilvano. La novità è che le decisioni sui lavori pubblici da effettuare verranno valutate anche dai cittadini che potranno intervenire attraverso alcuni incontri fissati nei mesi di Marzo ed Aprile. Il progetto è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa dal Sindaco Pasquale Cordoma, l'assessore Mimmo Di Giacomo ed il prof. Lucio Zazzara, docente di Urbanistica all’Università G. d’Annunzio di Pescara.

Un Piano Regolatore che non sarà redatto senza aver consultato prima i cittadini che, anzi, potranno prendere parte attiva al progetto. L'obiettivo è quello di ridisegnare integralmente la città di Montesilvano, in modo da renderla collegata in ogni sua parte per incentivare il commercio, l'uso della bicicletta e ravvivando quelle parti della città che non godono di una qualità di vita apprezzabile.

Il lavoro sarà redatto non da una ditta esterna, ma internamente al Comune e sarà curato dal Prof. Zazzara, docente di Urbanistica presso l'Università Gabriele D'Annunzio di Chieti e Pescara.

I punti che verranno trattati con maggior riguardo saranno infatti le aree vicine al mare, al fiume ed alla ferrovia. Per questo motivo il Sindaco ha voluto un confronto vero e proprio con i cittadini che potranno avanzare tutte le loro richieste e le loro idee sulle modalità di ristrutturazione di questa città e sulle novità da introdurre per migliorare le aree urbane. L'invito è rivolto soprattutto a coloro che vivono in zone periferiche, dimenticate.

Il Sindaco Cordoma ha sottolineato come il piano Regolatore sia innovativo, non solo per la partecipazione dei cittadini, ma anche perché sarà richiesta la partecipazione di tutta l'opposizione.

Ma non è tutto: sarà infatti preso in seria considerazione anche il futuro incremento della densità demografica dei prossimi anni. L'incremento è ipotizzabile fin da ora in quanto ogni anno sono state registrate circa 1000-1200 nascite.
Un lavoro importantissimo che implica un nuovo modo di fare politica. Una politica che vede nel dialogo fra le parti il suo punto di forza.  

Il Prof. Zazzara sottolinea l'importanza di interventi su tre zone strategiche della città: Via Vestina, il lungomare ed il fiume. Il primo incontro con i cittadni si terrà proprio nel quartiere del PP1 il 24 Marzo.

"Bisogna necessariamente rendere più elevato il tenore di vita di coloro che abitano in queste zone" prosegue il Prof. Zazzara. Saranno creati due nuovi ingressi Nord e Sud della città oltre a campi da calcio. Le strade oggi dimenticate assumeranno una loro specifica identità. Tutto il lavoro è volto a sfruttare al meglio lo spazio che c'è non a creare nuove cementificazioni.

Gli abitanti di Montesilvano infatti aumentano ogni anno ad un ritmo impressionante. Questo significa che nel prossimo futuro la città dovrà offrire nuovi servizi e dovrà divenire un punto strategico della provincia pescarese. Per farlo bisogna rendere autentiche tutte le zone della città, anche le zone ingiustamente dimenticate dalle passate amministrazioni.

L'Amministrazione Comunale ha bisogno della partecipazione di esperti supervisori per redigere questo piano regolatore in modo che esso sia chiaro e funzionale in ogni sua parte. Prima di lavorare su ciascun punto del progetto verranno esaminate le delibere fatte in precedenza e si discuterà sui motivi della cattiva riuscita di ognuna di esse.

In questo grandissimo e ambizioso progetto che guarda al futuro rientra anche l'importantissimo lavoro che il Sindaco ha voluto realizzare a Montesilvano Colle, fortemente apprezzato anche dal Prof. Zazzara.  

"Si guarda al modello della città sostenibile" afferma il Sindaco, "ricca di parchi, di verde e di biciclette, esattamente come Ferrara".

Il progetto prevede anche una soprelevazione della stazione ferroviaria, ma per realizzarla è necessaria la partecipazione dell'azienda.

É una sfida enorme che potrà ridisegnare interamente la città e renderla un polo strategico vero e proprio. Occorreranno anche moltissime risorse economiche che verranno attinte oltre che dal Comune, anche dalla Regione e dalla Provincia.


Il programma degli incontri fissati fino a questo momento:

24 MARZO ORE 18.30: VIA ANTONELLI, 8

31 MARZO ORE 18.30 VIA GIOVI

7 APRILE ORE 18.30 VIA NAPOLI, 22

14 APRILE ORE 18.30 PIAZZA CALABRESI (EX PIAZZA GIARDINO)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento