menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montesilvano: PD e Forza Nuova chiedono le dimissioni di Cordoma

Forza Nuova ed il Pd di Montesilvano chiedono le dimissioni del sindaco Cordoma. Forza Nuova annuncia l'occupazione simbolica dell'aula consiliare, il PD raccoglie 1.600 firme a favore delle dimissioni

Forza Nuova e PD continuano a chiedere le dimissioni del sindaco Cordoma.

Per il segretario cittadino del PD Beccia, Cordoma dovrebbe lasciare l'incarico: "La nostra richiesta di dimissioni rivolta al Sindaco si basa su un fallimento amministrativo ormai evidente, sul collasso della maggioranza di centrodestra ormai a pezzi e si fa forza di una richiesta di coerenza che dovrebbe portare Cordoma ad abbandonare il proprio incarico a causa delle numerose inchieste dopo aver condotto una campagna elettorale promettendo trasparenza." Beccia conclude così:"Circa 1600 persone hanno partecipato al referendum esprimendo il proprio assenso alla nostra campagna nelle cinque occasioni in cui siamo stati in Piazza Diaz o sulla Strada Parco con un banchetto. Un successo che esprime tutto il disappunto dei cittadini verso questa Amministrazione".

Forza Nuova, invece, annuncia di voler occupare simbolicamente la sala consiliare del Comune se il sindaco non si dimetterà entro 7 giorni.
"Nessun banchetto della legalità, nessun banchetto della coerenza, nessun banchetto proprio. Se entro 7 giorni il sindaco di Montesilvano non rassegna le dimissioni, occuperemo simbolicamente la sala consiliare del comComune di Montesilvano.
Basta con le prese in giro, qui in Italia c'è gente che muore di fame e si suicida per un posto di lavoro ed alcuni amministratori si sentono al di sopra del Popolo. Nessun compromesso e nessuna pietà per chi affama e imbonisce i cittadini." ha dichiarato Marco Forconi, segretario cittadino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento