menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montesilvano: il Parco delle Fiabe al posto del Parco Pinocchio

Il Sindaco Cordoma e l'Architetto Germano presentano la nuova opera per il verde pubblico: il vecchio Parco Pinocchio sarà rinnovato e diventerà il Parco delle Fiabe

Ieri 2 Febbraio nella Sala Consiliare del comune di Montesilvano è stato presentato il progetto realizzato dall'architetto Germano che prevede la restaurazione e l'innovazione del "Parco Pinocchio" che prenderà il nome di "Parco delle Fiabe".

"Ci saranno numerosi giochi ed un enorme prato verde in una posizione veramente strategica perché il Parco si troverà dinanzi ad una scuola elementare. Un vero orgoglio è per me presentare questo ambizioso progetto" afferma il Sindaco Cordoma che apre la presentazione del progetto.

Si tratta di quasi 5000 metri quadrati di superficie, adesso abbandonata, ma che finalmente tornerà a rivivere ospitando una zona di vero ristoro per bambini ed adulti. Di questo Parco non cambierà soltanto il nome, ma anche la forma, il paesaggio. "La zona ludica sarà posizionata attorno a tre percorsi che si diramano da una piazza centrale" - spiega l'architetto Germano che prosegue - "Per la scelta delle giostre per bambini abbiamo fatto una ricerca estenuante esaminando anche alcuni progetti presentati nel Nord Europa".  

Insomma un progetto veramente ambizioso che però sarà curato nel tempo, come dice il Sindaco Cordoma, che vede anche la possibilità in futuro di costruire un casotto dove poter leggere libri di fiabe e favole per bambini o dove riposarsi semplicemente al coperto. Si rivela un progetto veramente interessante adatto a bambini, adulti e cani. Infatti il progetto realizzato dall'Architetto Germano prevede oltre a delle fontanelle per gli uomini, anche dei beverelli per cani o animali. In questo modo il ristoro sarà garantito per tutti.

Ma non ci sarà solo un immenso prato all'inglese. Nel Parco delle Fiabe saranno piantumati anche molti alberi ad alto fusto tipici della zona, come la Magnolia, la Quercia, il Platano, il Cedro.

Ogni percorso destinato al passeggio sarà largo 4 metri e sarà colorato in modo diverso. L'Architetto ha inoltre annunciato che il progetto è stato consegnato alle 9,30 e dunque i lavori sono partiti proprio ieri e dovrebbero concludersi fra 60 giorni. Il parco però non sarà fruibile per i primi 2 mesi in quanto "bisogna dare tempo all'erba di crescere prima di calpestarla". L'intero costo dell'opera è costato 25mila euro al Comune e 125 mila euro alla Regione per un totale di 150 mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento