menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montesilvano, male la raccolta differenziata che si ferma al 24%

Dati negativi per quanto riguarda la raccolta differenziata a Montesilvano, ferma al 24% rispetto al 65% previsto dalla Legge. L'assessore Cilli: "Colpa anche dei cittadini incivili"

Differenziata ferma al 24% a Montesilvano, a fronte del 65% previsto dalla Legge. A fare il punto della situazione è l'assessore Cilli, con i dati che mostrano addirittura un calo fra agosto e settembre per la raccolta di cartone e del vetro, così come delle cartacce. Sale invece la raccolta degli abiti usati, degli oli, delle pile e dei medicinali, assieme ai residui di potatura ed ingombranti.

L'assessore ha sottolineato come il Comune stia monitorando costantemente il lavoro fatto dalla Tradeco, tuttavia spesso parte della colpa della poca raccolta differenziata è anche dei cittadini che tendono a non conferire i rifiuti correttamente contaminando i contenitori e di fatto rendendo impossibile ottimizzare il lavoro di separazione.

"Per non parlare di quelle zone della città, scambiate, purtroppo, per vere discariche a cielo aperto, dove vengono abbandonati ingombranti di ogni genere. E’ necessario che i cittadini comprendano che una corretta e puntuale differenziazione è l’unico strumento in grado di consentire una reale e concreta riduzione delle tariffe TARI" ha aggiunto l'assessore, ricordando che gli appuntamenti sul forum di discussione della Tari proseguono con l'iniziativa dell'Albero del Riciclo, che nel periodo natalizio sarà posizionato in tutti i quartieri e sarà addobbato con materiale di riciclo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento