Sabato, 12 Giugno 2021
Montesilvano Via Torrente Piomba

Montesilvano, madre e due figlie rapinate in casa

Notte di terrore per tre donne, una madre di 63 anni e due figlie di 22 e 31 anni, rapinate, minacciate e picchiate a Montesilvano, nella loro abitazione di via Piomba da una banda di malviventi armati

Notte di paura a Montesilvano per tre donne, una madre di 63 anni e le due figlie di 22 e 31 anni.

Sono infatti state rapinate da una banda di malviventi, due uomini con il volto coperto, tute scure e armati di pistola. Tutto ha inizio quando la 31enne verso le 22,30 rientra a casa in via Torrente Piomba e viene avvicinata dai banditi che l'hanno obbligata ad entrare in casa. Qui sono state immobilizzate con delle fascette da elettricista e la madre è stata imbavagliata con del nastro adesivo.

A quel punto, una delle ragazze è stata fatta salire al piano superiore, in camera da letto, dove i banditi hanno preteso che venisse aperta la cassaforte. La chiave però era stata rubata qualche anno prima e quindi ciò non è stato possibile. I banditi hanno insistito schiaffeggiandole e colpendo la 22enne con il calcio della pistola. Alla 31enne hanno spruzzato dello spray al peperoncino sugli occhi. La madre intanto si è liberata al piano di sotto ed ha iniziato ad urlare chiedendo aiuto. I banditi sono fuggiti facendo cadere il caricatore della pistola.

Le indagini sono affidate ai carabinieri coordinati dal capitano Marinelli.

Qualche giorno fa una donna, sempre in via Torrente Piomba, aveva subito un tentativo di stupro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montesilvano, madre e due figlie rapinate in casa

IlPescara è in caricamento