Montesilvano: la picchia e sequestra in casa, arrestato

Un 33enne è stato arrestato dai Carabinieri con l'accusa di violenza, lesioni e sequestro di persona. L'uomo ha infatti picchiato e sequestrato in casa la sua fidanzata, accusandola di essere stata troppo sfacciata la sera precedente, passata in alcuni locali

"Sei troppo sfacciata e disinvolta". Questa l'accusa di un 33enne di Montesilvano alla propria fidanzata, arrestato per violenza, lesioni e sequestro di persona.

L'uomo, infatti, era andato su tutte le furie per il presunto comportamento troppo "disinvolto" della ragazza, con la quale aveva trascorso la serata in alcuni locali.

Per questo, l'aveva prima rimproverata, poi picchiata ed infine sequestrata all'interno del proprio appartamento, impedendole di uscire.

Un incubo per la ragazza, studentessa universitaria di 25 anni, finito per fortuna poche ore dopo il tentativo di sequestro. Grazie ad una distrazione del fidanzato, infatti, è riuscita a fuggire dall'appartamento e denunciare l'accaduto ai Carabinieri.

I militari hanno subito avviato le ricerche dell'uomo, identificandolo ed arrestandolo poco dopo. La ragazza è stata medicata in ospedale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Incidente stradale mortale in Abruzzo, furgoncino si schianta contro il guard-rail: deceduta una persona

Torna su
IlPescara è in caricamento