Venerdì, 12 Luglio 2024
Montesilvano Montesilvano

Montesilvano, 42enne sul lastrico pronto a vendere un rene

E' sommerso dai debiti, senza lavoro dopo il fallimento del suo negozio con solo la pensione di 310 euro della madre. Per questo, un 42enne di Montesilvano è pronto a vendere un rene

Una triste storia fatta di crisi, debiti, disoccupazione e miseria arriva da Montesilvano, dove un 42enne, Mario Fucito, ha confessato di essere pronto a vendere un rene per pagare i debiti contratti.

Come si legge sul Il Centro, l'uomo aveva un negozio in via Vestina dove vendeva prodotti cerealicoli e farinacei, che fino al 2009 gli permetteva di vivere bene. Poi un errore commerciale, la firma di ua cambiale con un fornitore che lo ha gettato lentamente ma inesorabilmente sul lastrico.

Ora ha circa 35 mila euro di debiti, non può chiedere prestiti e vive solo con la pensione della madre di 300 euro circa. Impossibile per lui pagare i debiti, ed ora il frigo è vuoto, e a casa sono senza gas ed acqua staccata per morosità.

Per questo, si è detto disposto a vendere un rene per far fronte a tutti i debiti, ed avere la tranquillità per ricominciare, scongiurando il possibile pignoramento della casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montesilvano, 42enne sul lastrico pronto a vendere un rene
IlPescara è in caricamento