Montesilvano

Migranti, Maragno dice "no" al centro di accoglienza di via Napoli

Il sindaco di Montesilvano ha le idee chiare: "La presenza di profughi, ad oggi, sul territorio è particolarmente numerosa ed è importante che essa si riduca significativamente. La nostra città non può più ospitare nessuno"

In via Napoli non ci sarà nessun centro temporaneo di accoglienza e assistenza ai cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale. La rassicurazione ai residenti della zona arriva direttamente dal sindaco Francesco Maragno, supportata anche da una comunicazione ufficiale della Prefettura di Pescara.

Così il primo cittadino in merito alla questione: "La nostra città non può ospitare altri migranti, oltre a quelli già accolti. La presenza di profughi, ad oggi, sul territorio è particolarmente numerosa ed è importante che essa si riduca significativamente. Tra le valutazioni che stiamo facendo, vi è anche quella di aprire uno Sprar (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) sul territorio di Montesilvano. Si tratta di una rete di centri di seconda accoglienza, dunque finalizzati non all'assistenza immediata, come gli attuali CAS presenti nella nostra città, ma all’integrazione sociale di soggetti già titolari di una forma di protezione internazionale".

Con l'apertura dello Sprar, spiega Maragno, "la città di Montesilvano potrebbe arrivare ad accogliere un numero massimo di circa 150 immigrati, andando di fatto a sostituire gli attuali CAS, che per legge non possono essere allestiti sullo stesso territorio. Abbiamo anche sottoscritto la convenzione con la Prefettura e le cooperative che gestiscono i Cas, al fine di impiegare in lavori di pubblica utilità, volontari e gratuiti, i migranti attualmente accolti nell'Hotel Excelsior e nell'Ariminum. Vogliamo rassicurare tutti i montesilvanesi sull'attenzione che questa amministrazione sta riponendo per garantire una città sicura".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, Maragno dice "no" al centro di accoglienza di via Napoli

IlPescara è in caricamento