Montesilvano Montesilvano

L'ex sindaco di Montesilvano Maragno contro il nuovo progetto per l'ex Fea: "Così tornerà il degrado"

L'ex primo cittadino interviene in merito alle modifiche apportate dall'attuale amministrazione comunale al progetto di riqualificazione dell'ex Fea

L'ex sindaco di Montesilvano Francesco Maragno critica l'attuale amministrazione De Martinis per il progetto riguardante la riqualificazione dell'ex Fea, dichiarando di non volere che il suo nome venga associato a questa iniziativa.

Consigliere comunale di Forza Italia, Maragno commenta le modifiche apportate dall'attuale giunta rispetto a quanto aveva previsto durante il suo mandato da sindaco:

"Lì avevo previsto la realizzazione di una zona espositiva importante, caratteristica e di sicuro richiamo per la clientela, sia per riqualificare quella zona abbandonata e sia perché la struttura che pensavo di far costruire sarebbe stata permanente, con aperture dal lunedì al sabato e dal mattino alla sera. In questo modo i cittadini avrebbero avuto un grande vantaggio: soprattutto quelli che lavorano e non possono usufruire dei mercati rionali. Inoltre, si sarebbero potute finalmente spostare le bancarelle da viale Europa, che creano tantissimi disagi. "

Parcheggio e parco giochi, ricorda Maragno, erano già previsti con elemento principale il mercato per rilanciare il commercio nella zona della Nazionale Adriatica:

"La certezza è che quell’area, per la quale sono stati spesi 550mila euro, fra qualche settimana tornerà ad essere un’area degradata. Infine, ma non certo per ultimo, nel mio progetto non era previsto l’abbattimento dell’area verde, dove c’erano 144 alberi, di cui dieci di alto fusto, ma anzi quella piccola oasi naturale in mezzo alla città sarebbe stata salvaguardata e protetta"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex sindaco di Montesilvano Maragno contro il nuovo progetto per l'ex Fea: "Così tornerà il degrado"

IlPescara è in caricamento