rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Montesilvano Montesilvano

Sprar di via Togliatti: indagati l'ex sindaco Maragno, l'attuale De Martinis e 4 dirigenti

Clamorosi sviluppi emergono dall'inchiesta partita ad aprile dell'anno scorso. Le indagini portate avanti dal sostituto procuratore Campochiaro coinvolgono l'attuale sindaco, oltre al suo predecessore e a quattro dirigenti comunali

Il primo cittadino di Montesilvano, Ottavio De Martinis, è indagato in merito alla vicenda della palazzina Sprar di via Togliatti. A suo carico è stato emesso un avviso di garanzia che coinvolge anche l'ex sindaco Francesco Maragno e quattro dirigenti comunali: Donatelli, Melchiorre, Mergiotti e Cirone. 

L'accusa che penderebbe dopo gli ultimi sviluppi dell'indagine, partita circa un anno fa (aprile 2019) e portata avanti dal sostituto procuratore Campochiaro, è di tentata truffa e falso, dovute all'individuazione dell'immobile destinato ai profughi e richiedenti asilo che si è scoperto non avere avere i requisiti per l'agibilità.

L'avallo di De Martinis, all'epoca dei fatti vicesindaco, è legato alla firma apposta sul documento di autorizzazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sprar di via Togliatti: indagati l'ex sindaco Maragno, l'attuale De Martinis e 4 dirigenti

IlPescara è in caricamento