Mercoledì, 22 Settembre 2021
Montesilvano Montesilvano

Maltempo a Montesilvano, il Comune chiede la dichiarazione dello stato di emergenza

Proseguono i controlli nelle scuole della città. Il sindaco Francesco Maragno: "Il nostro territorio ha subito numerosi danni a causa delle copiose nevicate e delle piogge torrenziali che ci hanno colpito per diversi giorni"

Il Comune di Montesilvano ha chiesto la dichiarazione dello stato di emergenza e di calamità naturale. «Dopo le difficili e intense giornate che hanno visto tutta la struttura impegnata nella gestione di un’ondata di maltempo eccezionale – dichiara il sindaco Francesco Maragno – abbiamo ritenuto necessario richiedere la dichiarazione di stato di emergenza. Il territorio infatti ha subito numerosi danni a causa delle copiose nevicate e delle piogge torrenziali che ci hanno colpito per diversi giorni. La nostra amministrazione ha fronteggiato le varie emergenze che si sono verificate, con l’obiettivo di garantire la sicurezza e l’incolumità dei cittadini, anche con l’ausilio di diverse squadre della Protezione Civile giunte da tutta la regione e dei Vigili del Fuoco che, dotati di idrovore, hanno agito soprattutto sul fronte degli allagamenti».

Nella delibera, licenziata oggi dalla Giunta, si fa riferimento ai movimenti franosi che hanno colpito diversi punti della zona collinare, nonché agli allagamenti che hanno riguardato per lo più la parte a ridosso del lungomare. L’intensa perturbazione ha causato anche danni al patrimonio arboreo con la caduta di rami e di alberi, nonché disagi alla circolazione veicolare e pedonale a causa soprattutto della neve e del ghiaccio. Tali situazioni hanno dunque prodotto difficoltà nello svolgimento delle regolari attività anche private. Proseguono i sopralluoghi negli edifici scolastici del territorio, dopo l’ondata di maltempo e le scosse di terremoto avvertite anche a Montesilvano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo a Montesilvano, il Comune chiede la dichiarazione dello stato di emergenza

IlPescara è in caricamento