Montesilvano

Inchiesta Ecoemme, Cordoma ripete: "Non ho ricevuto un euro da Di Zio"

Il sindaco di Montesilvano Cordoma, a seguito della conclusione delle indagini relative alla vicenda Ecoemme, ribadisce la propria innocenza in merito alle accuse della Procura: "Nessun soldo da Di Zio"

Ribadisce la propria estraneità ai fatti contestati il primo cittadino di Montesilvano Pasquale Cordoma.

Dopo la conclusione delle indagini da parte della Procura di Pescara in merito alla vicenda della Ecoemme, Cordoma, in una nota, ripete di non aver mai ricevuto un euro da parte di Di Zio.

“Ancora una volta ribadisco la mia più totale estraneità alle accuse che mi sono state rivolte nell’ambito della
Ecoemme. Non ho mai inteso favorire qualcuno, ma ho operato sempre nel rispetto della legalità. Ho chiarito nei mesi scorsi, durante la mia deposizione dai giudici, la mia posizione e sono certo che l’operato della Magistratura
definirà, in tempi stretti, che sono sempre stato dalla parte dei cittadini, per i quali lavoro incessantemente." ha detto Cordoma, aggiungendo che per la campagna elettorale sta ancora pagando, ogni mese, un prestito alla banca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta Ecoemme, Cordoma ripete: "Non ho ricevuto un euro da Di Zio"

IlPescara è in caricamento