Litiga con i vicini per un pitbull: giovane di Montesilvano pestato a sangue finisce in ospedale

Vittima dell'aggressione un giovane residente in via Rimini che aveva ripreso i vicini di casa per la presenza di un pitbull in libertà, un problema segnalato da molto tempo

Grave episodio di violenza a Montesilvano avvenuto martedì 25 agosto in via Rimini, nella zona delle case popolari. Un giovane residente nella zona, infatti, è stato brutalmente aggredito e pestato a sangue da una coppia di vicini di casa, dopo un diverbio legato ad un pitbull.

La vittima, infatti, aveva rimproverato la coppia in quanto spesso lasciava il cane libero per il quartiere, e diverse persone avevano segnalato già in passato aggressioni da parte del cane oltre ad un gatto della colonia felina ucciso proprio dal pitbull. La questione andava avanti da tempo, ed inizialmente il giovane aveva trovato disponibilità da parte della coppia che però martedì, quando la vittima dell'aggressione ha segnalato la presenza del cane libero, è stato picchiato con calci e pugni riportando la frattura di un braccio e traumi e lesioni al viso.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale che però non hanno trovato il cane in libertà ed i carabinieri che hanno ricostruito la dinamica dei fatti. Il giovane si trova ricoverato in ospedale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

Torna su
IlPescara è in caricamento